Falciatura Colture Ibride

falBB

COLTURE

- Bietole ibride da seme
– Carote ibride da seme
– Cicoria ibrida da seme
– Ravanelli ibridi da seme

Questa pratica precede di qualche giorno la trebbiatura che avverrà con testata pick-up applicata alla mietitrebbia.

Il taglio in funzione della trebbiatura, consente di:

- interrompere la vegetazione della coltura
- essiccare adeguatamente culmi e foglie
-  ridurre la caduta/deiescenza dei semi

 

 

 

 

La tecnica del taglio puro consentito da questa tecnica viene adottata grazie alle corsie create dalla distruzione delle piante impollinatrici, è possibile, con questa tecnica, provvedere opportunamente al taglio delle piante madri in maniera molto delicata.
Sono costituite da due barre falcianti “bilama” lunghe 240 cm per lato applicate anteriormente tramite uno speciale telaio ad un trattore di ridotte dimensioni e soprattutto di ridotto ingombro trasversale (150 cm). Anteriormente rispetto alle barre vi sono applicati due piccoli alberi separatori, che hanno il compito di sollevare la coltura prima del passaggio delle lame così da eseguire un taglio preciso e delicato sulla coltura senza che si renda necessario entrarvi creando inevitabilmente danni come accadeva con le falcia andanatrici, ovvero transitando sui citati viali dei maschi. Oltretutto questa tecnica consente di evitare qualsiasi contatto della coltura con altri organi meccanici, causa di inevitabili perdite di prodotto caduto a terra.

Come per la falcia andanatrice, il lavoro dovrà essere svolto di notte o nelle prime ore del mattino, quando l’umidità della rugiada ostacola la caduta per scuotimento dei semi più maturi.

Terratech svolge questa delicata operazione con:

- due macchine frontali della ditta Albertazzi di Sesto Imolese abbinate a trattori New Holland TN75D e T4050
- una macchina “ventrale” installata sul trattore Lamborghini R2-85

albertazzi
bietoledaseme
R2_falc