Sistemazioni Idraulico Agrarie

 

LIVELLAMENTOlevellingSCRAPERscraper
POSA DRENIdreno6920bRIPPER-DRENOripper1
LAVORI DI SCAVOternaSCAVAFOSSIScavafossi

_______________________________________________________________________________________________________________________________________________

Le sistemazioni idraulico-agrarie rappresentano l’insieme delle opere e degli interventi tecnici che mirano ad assicurare la regimazione delle acque piovane in eccesso sui terreni coltivati.
Questo accade ogni qualvolta che gli afflussi idrici superano la capacità d’infiltrazione o di scolo del suolo e del sottosuolo
La soluzione agronomicamente ottimale per la gestione delle acque in eccesso è senza dubbio il DRENAGGIO TUBOLARE SOTTOSUPERFICIALE:
Il drenaggio sotto superficiale è un sistema di eliminazione dell’acqua in eccesso dal terreno attraverso una rete di canali coperti, posti ad opportuna profondità, che raccolgono l’acqua di percolazione o di falda e la convogliano nella rete di scolo mediante la posa in opera di tubi in polietilene forati, con diametro di 50-80 mm, collocati a una profondità di 60-90 cm.
Qualsiasi sia la sistemazione idraulica dei terreni (drenaggio tubolare, drenaggio con aratro talpa o con la classica affossatura), di imprescindibile e fondamentale importanza per il corretto sgrondo delle acque risulta la CURA DEI PIANI DI COLTIVAZIONE, in quanto eventuali (e, purtroppo, frequenti) avvallamenti creano ristagni superficiali che determinano problemi direttamente alle colture col manifestarsi di sintomi da asfissia radicale ed indirettamente causando ritardi nella praticabilità dei campi e nella tempestività negli interevnti di fertilizzazione e difesa.

Le cause della creazione di questi avvallamenti sono normalmente imputabili a:
– normali lavorazioni del terreno (l’aratura in generale è la lavorazione che causa maggior problemi),
– esecuzione delle lavorazioni inopportune e/o utilizzando macchine o regolazioni inadeguate,
– ingresso in campo con macchine con terreno troppo umido,
– prolungato ripetersi di cicli colturali e pratiche senza una opportuna verifica e correzione dei piani di campagna

E’ bene precisare infine che l’effetto di piogge intense ed il ricorso ad irrigazioni per aspersione (soprattutto con rotoloni, ranger, pivot ecc.), hanno effetti deleteri sulla struttura dei terreni determinando:
– una accelerazione del degrado strutturale del terreno (riduzione della porosità e della capacità di ritenzione idrica)
– decantazione della fase limosa fino a creare strati impermeabili alla base del profilo agronomico interessato dalle lavorazioni, fenomeno questo accentuato ulteriormente dall’aratura.
In questo caso i terreni risultano suscettibili a manifestare criticità da ristagno, raccomandandando perciò una speciale attenzione alla gestione idraulica.

TECNOLOGIA, PROFESSIONALITA’, ESPERIENZA: IL NOSTRO VALORE AGGIUNTO

Queste le nostre tappe in quasi 60 anni di esperienza accumulata operando sulla sistemazione dei terreni sul nostro territorio:
1956 la Coop. Macchine di S.P.Vincoli acquista il primo dozer cingolato Caterpillar D8
1979 tra i primi in Provincia di Ravenna, viene adottato il sistema sistema di controllo strumentale laser.
1994 affiancandola al lavoro dei cingolati, viene acquistata la prima lama livellatrice trainata per trattore gommato : una Montefiori Roma 500 con un trattore New Holland 8870
1999 dopo 5 anni di convivenza,  vengono dismessi definitivamente i dozer cingolati, la sistemazione dei piani viene svolta integralmente con trattori gommati
2005 per gli spostamenti di terreno importanti, viene acquistato lo scraper Berzero 4LSPH
2007  elaborazione elettronica dei rilievi e sviluppo vituale dei piani con il programma  Discav Green
2011 sistema satellitare RTK per effettuare preventivamente i rilevamenti, in questo modo riusciamo a fornire rapidamente e con precisione progetti e preventivi, i mezzi entrano in campo con un piano di realizzazione dei piani concordato.

consulting

 

Chiarezza innanzitutto
Operatori improvvisati spesso, nonostante l’illusione di tariffe orarie di lavoro “stracciate”, nascondono approcci approssimativi che possono portare a lavori mal eseguiti e/o costi totali di esecuzione elevati.

Terratech oramai da diversi anni, dopo il contatto per la commissione del lavoro di livellamento, provvede a:
– svolgere direttamente sul campo i rilevamenti altimetrici,
– sviluppare i piani rilevati
– discutere e concordare con l’agricoltore le soluzioni migliori
– sulla base di ciò, determinare un preventivo del lavoro

Svolgiamo i lavori di livellamento con trattori gommati e “track” di oltre 300 cavalli di potenza.
Questi gli strumenti:
– Scraper Berzero 4 LSPH da 11 mc
– 2 Livelle Montefiori “Roma” 5 metri telaio pesante
– 1 Livella Rossetto “Gran Luce” 5 metri
– Il posadreni Dondi Drenag

rilievo

 

 

Rilievi
Progettazione
Ruspatura e Livellamento
Posa in opera drenaggio tubolare
Posa in opera rete di irrigazione sotterranea

Scavafossi

Esempio di elaborazione grafica del rilievo RTK sviluppata con il programma Discav Green